Afghanistan: la Neve di Nimroz

116

di Lucia Giannini AFGHANISTAN – Zaranj 30/11/2016. Gli agricoltori nella provincia di Nimroz, nel sud-ovest afgano, hanno salutato la prima nevicata dopo otto anni nella zona. Secondo quanto riporta Pajhwok, la neve crea speranze per un miglioramento dei raccolti agricoli nel Nimroz.

L’anno scorso la produzione di anguria e melone del Nimroz è stata pari a 170mila tonnellate e quella di grano e orzo a 35mila tonnellate; a seguito della nevicata, si prevede un incremento dal 20 al 30 per cento. Le precipitazioni negli anni precedenti a malapena hanno raggiunto gli 80 millimetri all’anno, ma le nevicate, come quella di quest’anno arricchiscono le falde sotterranee colmando il lungo deficit idrico.
La pioggia e le nevicate inoltre aiutano a allontanare lo spettro di malattie legate alla scarsità idrica che affliggono la regione: Nimroz è una delle province povere di acqua dove la pioggia cade tra quattro e cinque volte l’anno e nevica in media una volta ogni otto anni.