La Giunta giura fedeltà a Vajiralongkorn

28

di Maddalena Ingroia THAILANDIA – Bangkok 18/10/2016. La giunta militare thailandese ha giurato fedeltà al principe ereditario, per porre fine all’incertezza sulla successione al trono.

Secondo il Bangkok Post, il 15 ottobre, il primo ministro e il capo della giunta Prayut Chan-Ocha ha tenuto un discorso televisivo poche ore dopo un incontro con il principe ereditario Maha Vajiralongkorn, e il presidente del Consiglio della Corona e reggente, Prem Tinunlasond: «Il governo e il Consiglio Nazionale per la pace e l’ordine (il nome ufficiale della giunta militare), vedendo gli onori tributati dal popolo al defunto Bhumibol Adulyadej, promettono di svolgere i propri compiti con onestà e fedeltà rispondendo alle intenzioni del principe ereditario», ha detto Prayut.

Secondo Prayut, durante l’incontro a Palazzo Dusit, Bangkok, Vajiralongkorn ha ribadito il suo desiderio di ritardare la sua proclamazione come il nuovo re, per piangere per suo padre; Prayut non ha specificato quanto tempo passerà fino alla proclamazione di Vajiralongkorn che avrebbe esortato i tailandesi a mantenere la calma, poiché la successione è chiaramente definita nella Costituzione.

Secondo la legge, il presidente del Consiglio Privato, composto da 19 persone di piena fiducia della Corona, diventa automaticamente reggente in caso di vacanza dal trono.

La morte del re, elevata a uno stato quasi divino dai suoi seguaci, ha aperto una serie di domande sul futuro della Thailandia con Vajiralongkorn sul trono; il principe ha infatti trascorso gran parte della sua vita all’estero, staccato dai compiti della Corona, e deve ancora raggiungere la popolarità goduta da suo padre.