KUWAIT. Le rimesse utilizzeranno il Ripple

421

Le rimesse sono grandi affari, soprattutto in Asia e Medio Oriente. Uno dei principali svantaggi al momento, tuttavia, è l’alto costo e la lentezza dei micropagamenti con i metodi bancari tradizionali. La banca centrale del Kuwait sembra aver trovato la risposta, ed è venuta dalla crypto Ripple.

La National Bank of Kuwait, Nbk, ha deciso di servirsi della Ripplenet, secondo Arabian Business; il servizio Nbk Direct Remit sarà alimentato dalla tecnologia di Ripple, ma non utilizzerà la sua valuta criptata, Xrp. La banca ha pubblicizzato i servizi come una soluzione di rimessa rapida e continuativa perché consente ai clienti di effettuare trasferimenti di denaro in pochi secondi, facilmente e in qualsiasi momento della giornata. Inizialmente, avverte le banca, il servizio sarà disponibile solo per i trasferimenti in Giordania, ma sarà esteso ad altri paesi della regione.

La RippleNet via via, afferma la società che gestisce la crypto, si allargherà per la banca del Kuwait in modo che i loro clienti possano effettuare pagamenti più rapidi ed economici in qualsiasi parte del mondo. A dicembre 2018, la quinta banca più grande del sud-est asiatico, Cimb, si è unita a RippleNet per avvantaggiarsi dai suoi trasferimenti ad alta velocità e a basso costo; seguita dalla Siam Commercial Bank tailandese. RippleNet è stata propagandata come una rete globale di pagamenti in grado di fornire rimesse in tempo reale a costi molto bassi. Al momento le banche fanno pagare alti tassi e per i trasferimenti internazionali rendendo impraticabili i pagamenti di piccole rimesse.

Una  rete di oltre 100 membri fa parte della visione “Internet of Value” collegata a Ripple che afferma di essere in grado di fornire «trasferimenti globali senza soluzione di continuità». Mentre l’espansione della rete non influisce sull’uso delle monete crypto, nuove partnership potrebbero influenzare il prezzo Ripple e della sua rete. A novembre 2018, Xrp ha superato l’Ethereum, oggi in ripresa, per diventare la seconda valuta crittografica al mondo per capitalizzazione di mercato.

Tommaso dal Passo