KUWAIT. Kuwait Airways CO vola a Washington?

102

La compagnia aerea Kuwait Airways Co sta prendendo in considerazione l’aggiunta di un volo a Washington DC o a Chicago. Nonostante le restrizioni per i voli negli Stati Uniti, il vettore del Golfo, dopo decenni di voli regionali più dettati da motivi economici che non altro, ha intenzione di investire nei voli sulle lunghe distanze per attirare clienti di alta fascia e intende in questo modo entro il 2021 riportare con il segno più i conti della compagnia.

Nei desideri della compagnia aerea ci sono anche le rotte per: Seoul, Manchester, Sarajevo o aeroporti in Cina, Marocco e Arabia Saudita. L’idea, dunque, è quella di ristrutturare e tornare a guadagnare come ai tempi precedenti all’invasione di Saddam Hussein, che ha distrutto molti aerei della compagnia kuwaitiana.

«Ci sarà una “moderata espansione”», ha detto il Presidente Sami Al-Rushaid, osservando che alcuni voli possono iniziare già da quest’anno. La reintroduzione di un divieto di viaggio statunitense sulle persone che entrano nel paese da sei nazioni prevalentemente musulmane non impedirà le deliberazioni della rotta USA. «Continueremo con i nostri piani di espansione indipendentemente da questo», ha dichiarato alla testata Arabian Business.

Nel tentativo di competere in modo più efficace in un mercato affollato dell’aviazione, Kuwait Airways ha puntato a una privatizzazione deliberata dal Parlamento nel 2008, decisione poi bloccata dallo stesso Parlamento. Di fatto, la compagnia è ancora in mano pubblica, ma il Presidente spera sempre in uno sblocco. Se una vendita completa non va avanti, comunque, ha spiegato il Presidente Al-Rushaid, «il vettore può decidere di vendere singole unità, come il carico e la movimentazione a terra».

Al-Rushaid sta rivedendo il piano di ristrutturazione del vettore e si aspetta di pubblicare un profitto per l’anno fiscale che termina nel 2021. Kuwait Airways precedentemente ha mirato la redditività nel 2019.

Negli ultimi anni, Kuwait Air ha introdotto una nuova cabina di prima classe sul suo Boeing Co. 777 e ha aggiunto una classe di economia premium proprio per mirare a una nuova utenza.

Kuwait Air, che effettua concorrenza sui voli a breve distanza con la Jazeera Airways, a livello locale, è attualmente in viaggio verso 38 destinazioni, tra cui i maggiori hub europei e città come Mumbai e Bangkok. Il suo percorso più lungo attualmente è verso New York via Shannon, Irlanda. Mentre la compagnia aerea ha volato in precedenza a Chicago attraverso Amsterdam, ha annullato la rotta verso la fine degli anni ’90 perché la rotta non era più commerciale.

Le nuove rotte a lunga distanza del vettore sarebbero servite da aerei Boeing 777, che già possiede o ha in ordine. Kuwait Air ha in consegna tre altri modelli 777-300ER, di cui, ad agosto, finanzierà le offerte attraverso un accordo iniziale di vendita e leaseback firmato questo mese con il Kuwait-based Aviation Lease and Finance Co.

Sempre in consegna ci sono 15 aerei Airbus SE A320neo e 10 A350-900 tutte previsti entro il 2021.

Graziella Giangiulio