Il Kuwait sostiene la ripresa in Egitto

64

KUWAIT – Kuwait City. 22/10/13. Il primo ministro egiziano ad interim Hazem El-Beblawi ieri in un discorso televisivo, andato in onda anche in kuwait, ha riferito che il Kuwait ha permesso all’Egitto di dilazionare un rimborso di un deposito del valore di un miliardo di dollari in cinque anni invece che in un anno, come inizialmente stabilito.

L’Egitto aveva ricevuto a settembre 2012 un CBE (deposito) dal Kuwait nell’ambito di un pacchetto di aiuti del valore di quattro miliardi di dollari dal Kuwait per Il Cairo.
Secondo Marib Press sarebbero stati i funzionari egiziani a chiedere ai loro omologhi in Kuwait di allungare i termini della restituzione del deposito a cinque anni questo per dare modo all’Egitto di sopravvivere fino all’incasso di aiuti promessi da Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti, per un importo totale di 12 miliardi di euro. Anche i tassi di interesse sono bassi.

Giorni fa una fonte di alto livello del Ministero delle Finanze egiziano che ha detto che il mese scorso il tasso di interesse sul deposito kuwaitiano era circa dello 0,25%; mentre il direttore generale dell’Autorità egiziana, General Petroleum,Tariq Mullah, ha riferito che dal Kuwait da luglio è stato inviato in Egitto fino all’inizio della scorsa settimana una quantità di petrolio del valore di un miliardo di dollari. Anche questa iniziativa rientra come quella del finanziamento per la ferrovia in quelle intraprese dal Fondo del Kuwait per lo Sviluppo economico del mondo arabo all’Egitto. Valore dell’operazione di 106 milioni dollari per finanziare il progetto per sviluppare la ferrovia legame tra Banha, Zagazig, Ismailia e Porto Said.