Halabja diventa provincia

56

IRAQ – Kurdistan. 06/02/15. Yusuf Muhammad Sadiq capo del parlamento del Kurdistan giovedì, in seduta straordinaria a Halabja, ha approvato la legge sulla conversione della città in provincia.

La provincia diventa a tutti gli effetti una amministrazione a sé. Il capo del parlamento Sadiq nel suo discorso ha dichiarato: «Oggi, non solo per le famiglie dei martiri di Halabja e Hawraman, ma per il Parlamento e tutte le persone del Kurdistan è un giorno storico, il Parlamento si riunisce nella città dei martiri questo incontro è quello di formare la provincia di Halabja nella speranza di portare alla guarigione delle ferite di questa città». Ha aggiunto: «Fortunatamente, ciò è avvenuto, grazie ai rappresentanti dei curdi e di tutte le forze politiche del Parlamento iracheno». La Camera dei Rappresentanti ha votato all’unanimità gli otto articoli della legge.

L’attacco con armi chimiche a Halabja (curdo: Kîmyabarana Helebce کی m ی abaran ی ھەڵە bj ە), noto anche come il massacro Halabja è stato un massacro genocida contro il popolo curdo che ha avuto luogo il 16 marzo 1988, durante gli ultimi giorni della guerra tra Iraq e Iran nella città curda di Halabja nel Kurdistan meridionale. L’attacco è stato fatto da parte della campagna di Al-Anfal nel nord dell’Iraq, mentre da parte irachena si è cercato di respingere l’attacco iraniano con l’Operation Zafar 7. Il genocidio si è svolto 48 ore dopo la caduta della città per l’esercito iraniano e guerriglieri curdi.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAl via Turkish Stream
Articolo successivoAutobomba a Bengasi