Erbil ridurrà a zero le relazioni con Baghdad

44

KURDISTAN – Erbil 29/05/2014. Il leader del Kurdistan autonomo iracheno, Massoud Barzani, ha detto che l’Autonomia potrebbe tenere un referendum sulla proclamazione della propria indipendenza.

L’annuncio è stato trasmesso da Al JazeeraTurk il 28 maggio.
Barzani (in apertura assieme al premier turco Erdogan) ha spiegato la decisione con il fatto che i curdi non sono d’accordo con la politica del primo ministro del paese e non parteciperanno al governo di Maliki. «Se Maliki sarà eletto per il terzo mandato , Erbil terrà un referendum per l’indipendenza», ha aggiunto Barzani.
«Erbil ridurrà a zero le relazioni con Baghdad», ha poi aggiunto. Le elezioni parlamentari si sono tenute in Iraq il 30 aprile e sono stati eletti circa 328 deputati del Consiglio iracheno dei rappresentanti. È il parlamento del paese che poi elegge il presidente e il primo ministro. Il partito sunnita Muttahida, presieduto da Usama al- Nujayfi è rappresentato in parlamento da 23 deputati, Watani, presieduto da Iyad Allawi, da 22 e il partito del primo ministro State of Law Coalition, da 92 deputati.
Il ministro degli Esteri Hoshyar Zebari dovrebbe essere il candidato per la carica presidenziale. Zebari era il portavoce del Partito democratico del Kurdistan nel 1990 ed è stato nominato Ministro degli Esteri dell’Iraq nel 2003.
Per restare al suo posto per un terzo mandato, Maliki ha bisogno del sostegno di sunniti e curdi, mentre i partiti politici sciiti hanno espresso insoddisfazione per la politica del primo ministro.