Libertà ai militanti del PKK se depongono le armi

38

TURCHIA – Ankara. Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha detto, il 22 novembre, che il governo potrebbe rendere possibile per i militanti del Partito, dei lavoratori del Kurdistan “conosciuto con il suo acronimo PKK curdo”, di andare in altri paesi se depongano le armi.

La Turchia ospita la più grande popolazione curda del mondo, Ankara ha lottato a lungo per sviluppare una politica per gestire la sua circoscrizione curdi e per neutralizzare i gruppi militanti curdi come il PKK.