Operazioni contro ISIS in Kirghizstan

36

KIRGIZSTAN – Bishkek 28/01/2015. Arrestato in Kirghizistan un uomo sospettato di aver inviato cinque familiari a combattere in Siria nelle fila dello Stato Islamico.

In una conferenza stampa, tenutasi oggi, il portavoce della polizia della regione settentrionale kirghiza di Chui, Nurbek Toktosunov, ha detto che il ventinovenne è sospettato di aver convinto suo padre, due fratelli, una sorella, e una cognata ad andare nella città siriana di Raqqa, per unirsi allo Stato Islamico. Toktosunov detto che gli investigatori hanno trovato cd, opuscoli e libri di propaganda e arruolamento dello Stato Islamico a casa del sospettato. L’annuncio è arrivato un giorno dopo che le autorità kirghize avevano annunciato l’arresto di tre donne proclamatesi membri di Hizb ut-Tahrir, partito fuori legge, nel sud del paese. In precedenza, il 26 gennaio, le autorità avevano annunciato che le forze di sicurezza kirghize avevano arrestato, nella provincia meridianale di Osh, sei sospetti militanti, tra cui quattro accusati di essersi addestrati in Siria.