Riforma dell’esecutivo kirghizo

23

KIRGHIZISTAN – Bishkek 05/11/2015. Il parlamento del Kirghizistan il 4 novembre, ha approvato una nuova struttura e composizione del governo.

Secondo quanto riprovato da Ria Novosti, il governo sarà sempre guidato da Temir Sariyev. Secondo la costituzione del Kirghizistan, la candidatura a primo ministro è proposta dalla coalizione di maggioranza del Jogorku Kenesh (il parlamento unicamerale). Il primo Ministro, poi, di concerto con la coalizione, fornisce la struttura e la composizione del gabinetto in cui i portafogli sono assegnati in base alle percentuali di voto ottenute dai partiti all’interno della maggioranza di governo. La struttura e la composizione del gabinetto del Kirghizistan ha subito modifiche minori da 15 ministeri si è passati a solo 12. Il Comitato di Stato per la Difesa prende il posto del ministero della Difesa; il ministero del Lavoro, della migrazione e della gioventù è stato trasformato nel Servizio della migrazione e dell’occupazione. Inoltre, si è passati da quattro vice primi ministri a tre. Inoltre, il governo creerà due holding nazionali, una holding energetica, cui andrebbero alcune delle funzioni del disciolto dipartimento dell’Energia e dell’Industria, e la holding di stato Amministrazione delle Proprietà.