Kirghizistan e Kazakhstan vogliono costruire un gasdotto da 2 milioni di tonnellate l’anno

68

Kirghizistan e Kazakhstan insieme per costruire un gasdotto con una capacità di 2 milioni di tonnellate all’anno.

A dichiararlo è stato il ministro delle Politiche dell’Economia e Antitrust del Kirghizistan, Temir Sariev durante una visita ufficiale in Kazakistan. Ad Astana, si è recata una delegazione governativa del Kirghizistan guidata da Sariev e si sono incontrati con il Ministro dello Sviluppo Economico e del Commercio del Kazakistan Bakytzhan Sagintayev. Durante l’incontro le parti si sono confrontate su un piano per lo sviluppo economico dei due paesi,  identificato priorità per una maggiore cooperazione e collaborazione. «Ieri, abbiamo visitato Società KazMunayGas e discusso la costruzione di un oleodotto dal Kazakistan al Kirghizistan. Il problema principale è quello di negoziare la risorsa. Siamo d’accordo sulla creazione di un gruppo di lavoro con l’eventuale partecipazione del lato azero, e ha sottolineato che il gasdotto sarà utilizzato per azionare la raffineria, che dovrebbe essere costruita dall’Azerbaigian in Kirghizistan. Un percorso è previsto a decorrere dal Shymkent, o Kyzyl-Orda in Kirghizistan», ha detto Sariev. L’ Azerbaijan in precedenza dichiarato la propria intenzione entro la fine del 2013 di costruire una raffineria in Kirghizistan con una capacità di 2 milioni di tonnellate all’anno.