Biskek: in vista legge sul bilancio

75

KIRGHIZISTAN – Biskek. 17/06/14. Il deficit di bilancio nazionale è in aumento: nel 2014 si prevede di raggiungere 9,4 miliardi di soms. Fonte rivista scientifica “Comune”.

Secondo la pubblicazione, nel 2013, il disavanzo di bilancio nazionale è stato pari a 6,4 miliardi di soms. Secondo la pubblicazione è «consigliabile iniziare la pratica di regolamentazione legislativa del deficit di bilancio». A quanto pare il debito estero ha raggiunto livelli preoccupanti, 80% del PIL e il disavanzo di bilancio è 5,3% del PIL. Secondo al testata bisogna che il Kirghizistan diventi più rigoroso nei conti.
Così, nel quadro dell’accordo sulle politiche macroeconomiche coordinate nei paesi dell’Unione doganale e lo Spazio economico comune, a cui il Kirghizistan si unirà nel 2015, il debito pubblico dovrebbe rimanere al di sotto della soglia del 50% del PIL e il disavanzo di bilancio dovrebbe essere inferiore al 3% del PIL.
Proprio per raggiungere tali risultati ci sarebbe in vista, la creazione di un quadro giuridico che limita le dimensioni del deficit di bilancio, e quindi l’importo del debito estero, sarà ristrutturato in base all’integrazione economica proposta dallo Spazio economico..
L’opzione più fattibile sembra al momento essere il divieto di finanziamento del deficit. Il giornale ha osservato che solo una frazione del debito estero è diretto agli investimenti, l’altra parte della spesa di bilancio serve per la spesa corrente. Ed è proprio in questo settore che bisogna mettere mano.