Proteste violente in Kenya

14

KENYA – Nairobi 18/05/2016. La polizia del Kenya ha usato gas lacrimogeni e bastoni il 16 maggio per spezzare le proteste scoppiate in diverse città del paese africano contro le autorità elettorali, accusate dall’opposizione di essersi messe d’accordo per fissare le elezioni presidenziali del 2017.

La più grande protesta, riporta Defence Web, si è verificata a Nairobi, dove i leader e sostenitori della Coalizione per le riforme e la democrazia, Cord, principale partito di opposizione, si sono riuniti per la terza volta davanti alla sede elettorale e confini Commissione indipendente, chiedendo la dimissioni dei suoi capi. Diversi i feriti negli scontri tra manifestanti e polizia, che ha utilizzato bastoni e sparato colpi di avvertimento e gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti achat baclofene. Anche Raila Odinga, leader del Cord, è stato aggredito. Le proteste sono stati segnalati anche in altre città, tra cui Kisumu, la terza città più grande del paese e roccaforte del Cord.