L’uranio kazako al primo posto fino al 2025

23

KAZAKHSTAN – Astana 01/09/2015. Kazatomprom, la società nazionale per l’energia atomica del Kazakhstan, ha approvato la sua strategia di sviluppo per il periodo 2015-2025. Stando ai piani di Kazatomprom, obiettivo primario è mantenere la leadership nell’estrazione dell’uranio, riporta Ria Novosti. A questo scopo la società intende sviluppare le miniere esistenti e aprirne di nuove così come incrementare l’efficienza produttiva, riducendo nel contempo i costi di estrazione, riporta l’agenzia russa che riprende un comunicato dell’ente kazako. Il Kazakhstan è paese leader nell’estrazione di uranio dal 2009 e il suo volume di produzione da quell’anno è aumentato di sei volte, mentre i sui principali concorrenti, Australia e Canada, hanno vissuto n calo nella produzione.

Nel 2014, Astana ha aumentato dell’1,5% la sua produzione arrivando a oltre 22mila tonnellate cubiche di uranio.