Petrolio kazako, anno 2020

2

KAZAKHSTAN – Astana 15/09/2015. La produzione di petrolio in Kazakistan toccherà i 92 milioni di tonnellate nel 2020.

È questo il dato che ha fatto il vice-ministro dell’economia nazionale del Kazakhstan Marat Kusainov il 15 settembre, e ripreso dalla Novosti-Kazakhstan. «La previsione di produzione di petrolio del ministero dell’Energia nel 2016 sarà pari a 77 milioni di tonnellate, seguita da un aumento a 92 milioni di tonnellate nel 2020, che è, rispettivamente, di circa 3,8 milioni di tonnellate e 12 milioni di tonnellate inferiore rispetto ai dati precedentemente previsti», ha detto Kusainov durante la presentazione del progetto di bilancio dello Stato per il periodo 2016-18 al parlamento kazako. Il progetto di bilancio triennale si basa sulla previsione di sviluppo socio-economico per il quadriennio 2016-2020, approvata dal consiglio dei Ministri del Kazakistan ad agosto del 2015: «Si prevede che il volume del settore, nel 2016, rimarrà al livello dell’anno in corso, seguito da una crescita del 1,7 per cento nel 2017, del 3,8 per cento nel 2020», ha detto il vice-ministro. Kusainov ha poi aggiunto che la crescita media lorda annua della produzione agricola nel quadriennio 2016-2020 dovrebbe essere pari in media al 2,8 per cento all’anno, il tasso di crescita degli scambi nei servizi sarà pari in media al 4,5 per cento, il volume dei servizi di trasporto, informazioni e comunicazioni dovrebbe rimanere sullo stesso livello nel 2015. Nella previsione degli indici macroeconomici e parametri di bilancio, il tasso stimato di cambio del tenge col dollaro è di 250 tenge per un dollaro, ha detto Kusainov.