L’elettorato kazako conferma Nur Otan

6

KAZAKHSTAN – Astana 22/03/2016. In Kazakhstan si sono tenute le elezioni parlamentari il 20 marzo scorso e secondo gli exit poll non ci saranno grandi sorprese all’interno del parlamento.

Tre dei sei partiti che hanno partecipato alle elezioni hanno superato la soglia di sbarramento del 7 per cento per entrare nel parlamento. Ha votato oltre il 60 per cento degli elettori aventi diritto. I tre partiti che entrano in parlamento sono Nur Otan, cioé il partito del presidente Nazarbyev attualmente al governo, il Partito popolare comunista del Kazakhstan e Ak Zhol; sono gli stessi partiti già presenti in Parlamento.
Il presidente Nazarbayev e il suo partito hanno tradizionalmente ottenuto la maggioranza dei voti alle elezioni tenutesi da quando il Kazakistan ha ottenuto l’indipendenza, con dati di affluenza elevati: basti ricordare la percentuale del 97,75 per cento alle presidenziali del 2015. Gli sviluppi in Medio Oriente e in Ucraina hanno seriamente allarmato i kazaki che continuano a vedere in Nazarbayev e il suo team la sicurezza ero sviluppo del paese. Il nuovo parlamento dovrà affrontare le difficili condizioni economiche dovute ai prezzi bassi del petrolio e di altre materie prime, principali fonti di reddito del Kazakistan, e alla crisi economica della Russia, principale partner commerciale del Kazakistan.