Chiude Adam

48

KAZAKHSTAN – Almaty 22/10/2015. Chiusa una della riviste di opposizione in Kazakhstan il 22 ottobre.

Il tribunale distrettuale di Medeu ad Almaty ha stabilito che la rivista Adam e la sua pagina di Facebook devono essere chiusi per violazione della legge sulle lingue. La rivista è stata sospesa e suoi redattori multati lo scorso agosto, dopo che un altro tribunale di Almaty ha stabilito la violazione della legge sulla lingua perché la rivista usciva solo in russo. La legge kazaka prevede che i media debbano pubblicare almeno la metà del loro contenuto in kazako, la lingua di stato. Adam era stata lanciata a marzo come successore della rivista Adam Bol, chiusa a dicembre 2014 per «propaganda della guerra», dopo aver pubblicato una intervista con un attivista dell’opposizione, Aidos Sadyqov, in esilio in Ucraina. Nell’intervista, Sadyqov aveva criticato aspramente la Russia per il suo coinvolgimento nel conflitto militare in Ucraina orientale.