Nuovo petrolio in Kazakhstan

49

KAZAKHSTAN – Astana 18/01/2014. La Tethys Petroleum ha annunciato, il 17 gennaio, che le sue prospezioni sul campo di Klymene hanno stimato riserve di petrolio di oltre 400 milioni di barili. 

La società ha fissato la riserva stimata in 422 milioni di barili di petrolio. Rosemary Johnson-Sabine, vice presidente della società, ha detto che Tethys è «molto soddisfatto» dei risultati e che le perforazioni esplorative a Klymene sono previste per la fine di 2014. L’Energy Information Administration, l’ente statistico del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, ha detto che il Kazakhstan dovrebbe avere 30 miliardi di barili di riserve accertate di petrolio. Tethys ha detto che è focalizzata sullo sfruttamento del potenziale di petrolio e gas nella regione del Caspio, una zona «altamente prolifico», che la società crede abbia un «potenziale significativo».