Banca AIEA per LEU in Kazakhstan

4

KAZAKHSTAN – Astana 27/08/2016. Il Kazakhstan ha iniziato la costruzione della banca per l’uranio a basso arricchimento (Leu).

Riporta la notizia l’agenzia Novosti-Kazakhstan che pubblica l’annuncio fatto dal vice ministro kazako dell’Energia atomica Timur Zhantikin. Kazakistan e l’Aiea hanno firmato un accordo per istituire la banca uranio arricchito dell’Aiea a Oskemen, nel Kazakistan orientale, nell’agosto del 2015. Zhantikin ha osservato che la banca Aiea sarà situata in un edificio separato presso il Ulba Metallurgical Plant e sarà operativa nella seconda metà del 2017. Secondo l’Aiea, la banca avrà una riserva fisica fino a 90 tonnellate di uranio a basso arricchimento, sufficiente per gestire un reattore ad acqua leggera di 1.000 MWe. Tale reattore può alimentare una grande città per tre anni. L’impianto e lo stoccaggio saranno sicuri per più di 60 anni. L’istituzione e il funzionamento della banca Aiea è interamente finanziata attraverso 150 milioni di dollari di contributi volontari dal Nuclear Threat Initiative, dagli Stati Uniti, dall’Unione Europea, dagli Emirati Arabi Uniti, dal Kuwait, dalla Norvegia e dallo stesso Kazakistan.