130miliardi di tenge per i crediti problematici

41

KAZAKHSTAN – Astana. 19/04/19. La testata Kazakhstan Today afferma che la Banca nazionale ha aumentato il suo capitale sociale di JSC “Fondo di crediti problematici” per 130 miliardi di tenge.

«L’aumento del fondo con una ulteriore capitalizzazione da parte della Banca nazionale è in conformità con la decisione del Consiglio della Banca Nazionale della Repubblica del Kazakhstan 130 miliardi di tenge sarà fornito dalle NPLs Fondo di secondo livello alle banche per adottare le misure necessarie e per sostenere i mutuatari» ha detto la Banca Nazionale del Kazakhstan. Come spiegato dalla Banca nazionale, secondo il concetto di funzionamento di JSC il “Fondo di crediti problematici,” è una delle aree di cooperazione e viene utilizzato per dare alle banche sostegno a lungo termine a causa e sostenere asset problematici. Stanziare fondi per affrontare i problemi dei mutuatari ipotecari contribuirà anche al raggiungimento dei principali obiettivi del Fondo per assicurare l’efficace contributo alla riduzione dei “non performing” finanziamenti e miglioramento della qualità dell’attivo del sistema bancario del Kazakhstan.