Baidalinova torna a casa. Pena sospesa

4

KAKZAHSTAN – Astana 13/07/2016. Un tribunale kazako ha sospeso la pena detentiva di 18 mesi alla giornalista Guzyal Baidalinova.

Baidalinova (nella foto) era stata condannata per diffamazione; la Corte d’Appello di Almaty ha anche deciso il 12 luglio che Baidalinova deve essere immediatamente rilasciata dal carcere, ma non le sarà permesso di lasciare la città. Baidalinova, proprietario ed editore del portale Nakanune.kz, era stata riconosciuta colpevole di aver pubblicato false informazioni su una delle più grandi banche del Kazakistan, la Kazkommertsbank, riporta Rferl. Baidalinova era stata arrestata a dicembre 2015 dopo che Kazkommertsbank le ha fatto causa, accusandola di aver pubblicato una serie di report con dati falsi destinati a danneggiare la reputazione dell’istituto finanziario. La testata è nota per la sua indipendenza e il governo kazako ha avuto la mano pesante sui mezzi di comunicazione indipendenti e i loro giornalisti in questi ultimi anni. Poco dopo la condanna, Baidalinova, a maggio 2016, ha vinto il Liberty, un premio annuale stabilita dai gruppi di opposizione kazaka nel 2003; il premio viene assegnato a giornalisti, scrittori, artisti e attivisti per il loro contributo alla democrazia del paese.