Astana indaga sui Panama Papers

5

KAZAHSTAN – Astana. 15/05/16. Inchiesta aperta in Kazakhstan sui Panama Papers. O meglio il Ministero delle Finanze ha riferito all’agenzia di stampa Tengrinews.kz il 13 maggio che lo stato kazako ha intenzione di aprire una inchiesta interna sulle numerose società offshore presenti nella lista dei Panama Papers.

A darne notizia Zhambyl Suraganov, un portavoce del comitato del Ministero delle Finanze e Agenzia delle entrate del Kazakhstan. «Le informazioni in nostro possesso. Attualmente sono al vaglio dei nostri analisti che ci stanno lavorando. Le decisioni saranno prese sui risultati del lavoro. Sappiamo che stiamo lavorando su di esso», Ha riferito all’agenzia Zhambyl Suraganova. I primi dati di una nuova fuga di massa di informazioni su conti offshore conosciute nel mondo di politici, imprenditori e alti funzionari governativi, i loro parenti sono state rese note ai primi di aprile. Tra i nomi nomi noti coinvolti del Kazakistan ci sono la nipote e figlia del presidente kazako Nursultan Nazarbayev – Nurali Aliyev e Dariga Nazarbayeva. Il Consorzio Internazionale dei Giornalisti investigativi pubblicato il 9 maggio un elenco più completo, che contiene informazioni su 200 mila entità.