Bandiere di DAASH in Kashmir

15

INDIA – Srinagar, 30/10/2015. Le aree intorno alla Jamia Masjid di Srinagar, il 30 ottobre, sorso tate il teatro di scontri tra dimostranti che lanciavano pietre e la polizia, con i manifestanti che hanno inalberato bandiere del Pakistan e di Daash.

Non appena la preghiera del venerdì si è conclusa alla moschea, un gruppo di giovani con bandiere e striscioni ha iniziato a marciare lungo la strada principale a Nowhatta nella città vecchia, hanno detto fonti della polizia a Tribuneindia.com. Secondo la polizia, le bandiere erano quelle del Pakistan e dello Stato Islamico, assieme a quelle di Hizbul Mujahideen e Burhan Wani. La polizia ha usato manganelli e sparato lacrimogeni per scacciare i manifestanti. Nel frattempo, un gruppo di giovani ha ricordato in un veglia funebre a Nowhatta il comandante di Lashkar-e-Taiba, Abu Qasim, cittadino pakistano, ucciso in uno scontro con le forze di sicurezza a Kulgam il 28 ottobre.
Altri lanci di pietre e scontri con la polizia indiana sono stati segnalati anche nella città di Tral, nel distretto di Pulwama , zona sud del Kashmir.