KASHMIR. È scoppiata la scintilla di un nuovo conflitto indo-pakistano

103

Alta tensione tra India e Pakistan, dopo che martedì l’India ha bombardato un campo di addestramento dei terroristi sul suolo pakistano. Negli scontri al confine di ieri hanno perso la vita a Kotli (Pakistan) quattro persone tra cui due bambini uccisi e sette sono stati i feriti. L’India, nel frattempo, ha elogiato la sua operazione asserendo di aver ucciso un leader di Jaish e Mohamed, gruppo dietro il recente attentato controlla sicurezza indiana

La tensione si è accesa il 27 febbraio, quando dall’area di Budgam, India, si apprende che è caduto un elicottero dell’esercito Indiano alle 10.40 del mattino. I morti alla fine sono stati sette, sei militari e un civile. La località è a sette chilometri dalla città di Budgam. Lo schianto dell’elicottero è avvenuto a seguito degli scontri sul confine tra pakistani e indiani cominciati ieri. Il Pakistan ha chiuso lo spazio aereo. 

Ore dopo l’incidente, l’India ha detto che un pilota dell’Aeronautica è “disperso in azione” dopo che un velivolo dell’aeronautica indiana ha abbattuto un jet pakistano che stava prendendo di mira le installazioni in India. La dichiarazione del ministero degli Esteri è arrivata dopo che il Pakistan ha denunciato «attacchi attraverso la linea di controllo all’interno dello spazio aereo pakistano». Il Pakistan ha affermato che il pilota del MiG 21 è sotto la loro custodia.

Un aereo pakistano F-16 si è schiantato sul suo territorio, nella zona di Lam Valley lungo la linea di controllo. «Il velivolo pakistano era stato avvistato dalle forze di terra che channo visto cadere il jet sul territorio pakistano», ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Raveesh Kumar. Gli aeroporti di Amritsar, Jammu, Srinagar e Leh – vicino al confine con il Pakistan – sono stati temporaneamente chiusi. Tutti gli spazi aerei di Jammu, Srinagar e Leh, vicino al confine con il Pakistan, sono stati chiusi oggi, dicono le fonti. 

Poi l’ordine di chiusura degli aeroporti sarebbe rientrato. Il Pakistan sostiene di aver abbattuto due “jet” indiani e l’India sostiene di aver perso un aereo e l’abbattimento di un aereo pakistano. Catturato un pilota indiano, che Islamabad ha detto oggi di voler rilasciare in segno di “buona volontà”. 

Redazione