Accordo per Kashagan

56

KAZAKHSTAN – Astana 17/12/2014. Il governo del Kazakhstan, la North Caspian Operating Company (Ncoc), operatore del progetto North Caspian (Kashagan) e i membri dell’accordo di condivisione della produzione per il progetto, hanno risolto una serie di questioni industriali, finanziarie e ambientali venute fuori nel corso degli ultimi anni.

Lo ha annunciato il Ncoc all’agenzia Trend: «L’accordo è stato firmato di recente ad Astana dal ministro dell’energia kazako, dai rappresentanti Ncoc e dalle società partner al progetto (…) I termini dell’accordo sono confidenziali», ha detto la società. Il raggiungimento di un accordo è un passo positivo che permetterà a tutte le parti di concentrare i propri sforzi sulla ripresa in sicurezza della produzione del giacimento Kashagan appena possibile, ha poi fatto sapere l’azienda. Il campo di Kashagan è uno dei più grandi trovati negli ultimi 40 anni e il progetto presenta anche i problemi tecnici più difficili e mai affrontati per le compagnie petrolifere internazionali.
I partecipanti al progetto sono KMG Kashagan BV, AGIP Caspian Sea BV, CNPC Kazakhstan BV, Exxon Mobil Kazakhstan Inc., INPEX North Caspian Sea Ltd., Shell Kazakhstan Development BV, Total E & P Kazakhstan.