Cooperazione nel Karamoja Cluster

52

UGANDA – Kampala 09/10/2013. I ministri di diverse nazioni dell’Africa orientale si incontreranno la prossima settimana a Kampala per discutere di pace e sicurezza nel ” cosiddetto “Karamoja Cluster”.

Il cluster è composto a sud dall’Etiopia occidentale, a nord ovest dal Kenya, dal sud est del Sud Sudan e dall’Uganda a nord est. Nonostante le aree interessate siano situate in quattro diversi paesi, le regioni condividono caratteristiche comuni quali emarginazione e sottosviluppo. Le aree sono anche gravemente colpite da calamità naturali, siccità e insicurezza. La riunione di Kampala che si svolgerà il 14 ottobre è stata organizzata dall’Autorità intergovernativa per lo sviluppo (Igad) e dalla first lady dell’Uganda nonché ministro degli affari Karamoja, Janet Museveni. Una dichiarazione rilasciata il 5 ottobre dall’Igad riporta che i ministri discuteranno della promozione della pace e della sicurezza nelle aree di Karamoja. «Di conseguenza, l’obiettivo principale della riunione è quello di lanciare un approccio regionale a livello politico per guidare l’agenda del cluster portando pace, sicurezza e sviluppo attraverso la cooperazione comunitaria già esistente con un quadro politico di coordinamento (…) In tal modo, l’incontro contribuirà a garantire solide basi alla cooperazione transfrontaliera tra i quattro paesi», si legge nella nota. Esperti provenienti da Sud Sudan, Kenya, Uganda e Etiopia s’incontreranno prima dei ministri per identificare le aree di cooperazione in tema di pace e sicurezza nei quattro paesi. È previsto anche un incontro tra i rappresentanti parlamentari dei quattro paesi, con la speranza di formare un forum di deputati del cluster Karamoja per condurre azioni di sensibilizzazione e sostegno alla politica per la pace e la sicurezza nella zona.