Astana: implementa i trasporti marittimi

23

KAZAKHSTAN – Astana. 24/12/14. La Kazakh National Maritime Shipping Company Kazmortransflot (KMTF) ha venduto lo studio di fattibilità di un complesso progetto di costruzione di traghetti a Kuryk sul Mar Caspio alla compagnia nazionale kazaka Kazakhstan Temir Zholy (KTZ) (Treno del Kazakistan), fonte Kazmortransflot ripresa da Trend.az.

 

«Ora Kazakhstan Temir Joly NC JSC intende procedere con la costruzione del complesso traghetto nel villaggio di Kuryk (regione di Mangistau), sulla base dello studio di fattibilità al fine di aumentare in modo significativo il trasporto di merci ad altri complessi traghetti nei porti di Russia, Turkmenistan, Azerbaigian e Iran», si legge nella nota della compagnia. Attualmente, i trasporti traghetto sono implementati dal porto di Aktau, ma le strutture del complesso necessitano di una espansione e crescita. La necessità di costruire un nuovo complesso moderno traghetto è dovuto al previsto aumento del traffico in relazione al maggiore potenziale di transito del Kazakistan e l’imminente carenza di strutture traghetto trasbordo nella regione. Il Villaggio Kuryk è situato sulla baia Bekovich-Cherkassky, che è il posto più conveniente per la costruzione del complesso traghetto tenendo conto delle profondità esistenti e la mancanza di copertura di ghiaccio nel periodo autunno-inverno. «La costruzione del complesso marittimo per l’invio di traghetti è necessario per completare il circuito di ferrovie e strade, provenienti dall’Europa alla Cina e verso l’Estremo Oriente attraverso il Caucaso e l’Asia centrale», si legge nel comunicato stampa. Oltre a merci in transito, i traghetti possono trasportare volumi supplementari derivanti dallo sviluppo di giacimenti di petrolio e di gas domestici, in particolare, ingenti volumi di gas naturale liquefatto e di zolfo. Lo studio di fattibilità del complesso traghetto è stato progettato da KazNIPImunaigas JSC richiesta del (KMTF) società Kazmortransflot. KMTF ha iniziato la sua attività nel 2001 come vettore marittimo nazionale di tutti i tipi di merci, aumentando gradualmente la propria presenza sul mercato del trasporto marittimo, soprattutto a causa della costruzione di proprie nuove navi mercantili. L’azienda ha progettato e costruito una nuova classe di navi cisterna con capacità di 12.000 tonnellate in particolare per il trasporto del petrolio kazako tra i porti del Mar Caspio, tenendo conto della profondità esistente nelle aree portuali dei paesi del Mar Caspio.