Maxi operazione antirrorismo in Kabardino Balkaria

51

KABARDINO – BALKARIA – Naltchik. 18/12/13. Maxi operazione anti terrorismo in Kabardino -Balkaria. L’offensiva da parte delle forze dell’ordine è stata portata avanti in base alla legge federale № 35-FZ del 6 Marzo 2006 “Sulla lotta al terrorismo” ordine del capo del FSB della Russia. Vengono anche eliminate le restrizioni in vigore. 

I presidio e le leggi restrittive nel territorio di.Bylym Elbrus (Kabardino -Balkaria) sono tolte e le persone possono tornare alla normalità. A darne notizia il capo del Servizio federale di sicurezza russo CBD Maj Kmennym che in un comunicato del 16 dicembre ha scritto: «SL ha preso la decisione di rimuovere l’operazione anti-terrorismo (CTO), a partire dalle 08 ore 30 minuti 15 dicembre 2013». Ricordiamo che durante le operazioni di ricerca attive contro i banditi coinvolti nella commissione di reati terroristici nel Caucaso del Nord, le autorità di sicurezza avevano ricevuto informazioni sulla presenza in una delle case del villaggio della zona Bylym Elbrus di diversi membri di gruppi armati illegali. Al fine di prevenire la commissione di atti terroristici e il capo della sicurezza dei cittadini della sede operativa di NAC in Kabardino-Balkaria è stato deciso di tenere alle 8 ore 30 minuti 15 dicembre 2013 operazione anti-terrorismo e amministrazione del regime giuridico del WHO entro i confini del paese. Nella casa in cui si prevedeva di trovare i gangster si è dato vita alle operazioni, da parte delle forze speciali FSB e del Ministero dell’Interno russo. L’evacuazione dei residenti degli edifici vicini. Nel corso organizzato dalla sede del comando operativo negoziati non sono riusciti a convincere i militanti a liberare una donna che era in casa con il suo bambino. Allo stesso tempo, i banditi hanno aperto il fuoco con armi automatiche sul FSB e il Ministero dell’Interno e hanno usato granate. Neutralizzati quattro membri delle bande della malavita, tra cui capobanda Arsene Handohov, nato nel 1973. Secondo la Direzione repubblicana del FSB della Russia a carico della banda ci sono stati più di due dozzine di reati di sabotaggio e di natura terroristica, tra cui ad esempio l’omicidio: di due escursionisti nel canyon Gil-Su, Ataman del Terek cosacco comunità Malka e dipendenti del FSB della Russia nel Territorio di Krasnodar nel 2010; coppia – Osservatorio dipendenti Neutrino RAS nel 2011; esplosioni e oggetti di comunicazione e la funivia nella regione Elbrus. Secondo le informazioni disponibili, i banditi ad impegnarsi in un prossimo futuro una serie di atti e di attacchi contro le forze dell’ordine sovversive e terroristiche. Nella casa sono state scoperte una grande quantità di armi e munizioni, e nel seminterrato della casa – “laboratorio” per la fabbricazione di ordigni esplosivi improvvisati. I genieri vzryvotehniki FSB disinnescato due IED (20 e 25 kg m / e) con il meccanismo di avvio sotto forma di ore, inoltre sequestrato un gran numero di componenti della VCA. Durante l’operazione dei soldati delle forze speciali sono stati leggermente feriti non ci sono state vittime tra i civili.