Jihadisti calciatori

43

GRAN BRETAGNA – Londra. 27/01/15. Secondo il Daily Mail, giornale britannico sarebbero 5 i calciatori “famosi” di lingua portoghese che dopo aver militato nelle squadre di calcio londinesi si sono uniti a ISIS. Fonte Arabic 21.

Cinque dunque i calciatori europei che militano nello Stato Islamico, e ora si è aperta la caccia agli artisti europei che potrebbero aver aderito allo Stato Islamico e che potrebbero essere in territorio siriano e iracheno per combattere nelle file dell’organizzazione. Secondo il giornale britannico i cinque giocatori portoghesi giocavano in club inglesi nel Regno Unito, vivevano in East London zona abitata principalmente da musulmani di origine asiatica. Il quotidiano britannico sostiene che uno dei giocatori, era collega e amico del giocatore Cristiano Ronaldo. Uno di questi cinque sarebbe morto in un raid aereo delle forze della coalizione nel 2014. I cinque giocatori sono: Nero Saraiva, e Celso Rodriguez, Da Costa Rorguez e Sandro, Fabio Bocas, e vivevano in Walthamstow a nord-est di Londra. Il “Daily Mail” indica che Fabio Bocas il più giovane, 22 anni faceva parte dell’Accademia Sporting in Portogallo.  Il giornale inoltre ha sottolineato che uno dei membri della cellula, Nerone Saraiva, diffondeva il messaggio attraverso il suo account sul sito di social networking “Twitter” sostenendo che lui aveva molte informazioni circa la sorte del giornalista americano James Foley, e dei suoi 39 giorni di detenzione, prima della sua uccisione per mano dello Stato Islamico. Il giornale ha riferito che il Nero Saraiva, secondo il Daily in arte “il boia John” è apparso in un recente video clip in favore dello Stato islamico la scorsa settimana, dove ha minacciato attraverso il video clip di macellare gli ostaggi giapponesi, entro 72 ore, in caso l’importo di 200 milioni di dollari non è stato pagato un riscatto per la loro liberazione.