Jaysh al-Islam va all’assalto di Zabadani

3

SIRIA- Zabadani. 17/09/15. Tregua di 48 ore a Zabadani tra SAA che combattono assieme a Hezbollah e le fazioni dei ribelli islamisti nella località-città di Al-Zabadani. Ma un nuovo gruppo islamico ha annunciato la sua partecipazione a questa battaglia e il loro tentativo di riconquistare il territorio perduto ora in mano alla 63esimabrigata SAA della 4 ° Divisione Meccanizzata e Hezbollah.

 

Il gruppo islamista “Jaysh al-Islam” (Esercito dell’Islam), guidato da Zahran Alloush, ha infatti, annunciato la sua controffensiva per riconquistare un certo numero di punti strategici di Al-Zabadani dopo che l’85 per cento del territorio è sotto il controllo di Hezbollah e le forze armate siriane. Questo non sarà un compito facile per Jaysh al-Islam, visto che Hezbollah e le forze armate siriane sono ben attrezzate e ben posizionate per cacciare i ribelli islamici di Al-Zabadani.

Jaysh al-Islam si baserà su vaste gallerie che si estendono dalla città di Madaya ad Al-Zabadani, al fine di lanciare la loro controffensiva contro le forze congiunte del 63 ° Brigata della SAA e Hezbollah. Secondo una fonte militare di Damasco, le forze armate siriane e Hezbollah non sembrano particolarmente preoccupate in quanto i ribelli islamici sono mal posizionati all’interno del Distretto Mahata di Al-Zabadani.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSOSPENSIONE ESTIVA
Articolo successivoBengasi in fiamme