Dopo l’Iphone, l’Icar?

42

STATI UNITI D’AMERICA – San Francisco 22/02/2015. A metà 2013, la Apple Inc aveva richiesto solo otto brevetti relativi alle batterie automobilistiche.

Recentemente, ha assunto uno stuolo di ingegneri, uno dei quali aveva già presentato richiesta per 17 brevetti in precedenza. La recente ondata di assunzioni e di brevetti depositati mostrerebbe che Apple stia rapidamente mettendo su capacità per costruire batterie industriali agli ioni di litio, dando ad intendere che potrebbe costruire una automobile.
Secondo un’analisi dellaa Thomson Reuters Ip, il numero di brevetti relativi al settore automobilistico depositati da Apple, Google Inc, Samsung, Tesla Motors Inc e Uber è triplicato nel periodo 2011-2014. Apple ha depositato un numero minore di brevetti rispetto alle rivali, e le recenti assunzioni potrebbero andare essere lette come un tentativo di colmare il ritardo. Le linee tra l’auto e la tecnologia Itc stanno confondendosi come dimostra l’interesse di Google, Tesla ed altre per il settore e il contemporaneo sviluppo di veicoli connessi a Internet. Finora, le vendite di auto elettriche pure negli Stati Uniti e nel mondo sono ancora una piccola fetta di un mercato dominato da veicoli a combustione interna. Tuttavia, Apple e altre società che cercano di sviluppare auto elettriche potrebbero vedere delle opportunità in agevolazioni governative connesse a veicoli che non emettono anidride carbonica.