Il Cimitero dei Traditori a Istanbul

58

TURCHIA – Istanbul 29/07/2016. Nascosto in un angolo dietro un cantiere per un nuovo canile nella parte orientale di Istanbul si trovano, appena scavate, delle fosse, sono tombe senza nome; sono le prime del nuovo “Cimitero dei Traditori”, creato appositamente per mettervi i corpi dei golpisti morti il 15 luglio.

Riporta Ynet che nella settimana seguente il tentato colpo di stato in Turchia, il comune ha annunciato l’intenzione di creare un cimitero separato per le persone definite come traditori dalle autorità e quindi non meritevoli secondo loro di una degna sepoltura. Sono circa 24 i golpisti uccisi quella notte. Le autorità avrebbero «trovato un’area apposita e l’avrebbero chiamata cimitero dei traditori, I passanti li malediranno», ha detto il sindaco di Istanbul Kadir Topbaş riprese da Doğan News Agency, «Possa ogni passante maledirli e non lasciarli riposare nelle loro tombe». La direzione degli Affari Religiosi della Turchia ha emesso una direttiva che vieta preghiere e servizi funebri per coloro che sono morti durante il tentativo di rovesciare il governo. «Queste preghiere sono destinati ai fedeli come un atto di perdono, ma queste persone, con l’azione compiuta, hanno ignorato non solo gli individui, ma anche la legge di un’intera nazione e, pertanto, non meritano il perdono dai fedeli». Amnesty International ha detto che simili decisioni stanno «contribuendo a creare un ambiente velenoso e un’atmosfera pericolosa. Negare le preghiere alle persone religiose e una degna sepoltura è una negazione di base dei diritti delle persone. In ogni circostanza tali dichiarazioni sono inimmaginabili». La costruzione è stata rapida. In due giorni, i lavoratori avevano costruito un muretto di pietra intorno ad un pezzo di terra nella parte posteriore del sito che conterrà un nuovo rifugio per i cani randagi di Istanbul, ricordiamo che il cane non è un animale amato nell’Islam sunnita, anzi è uno dei più impuri. Un cartello riprova le parole “Cimitero dei traditori”. Finora vi è stato seporoil, senza esequie, solo un corpo.  I media locali dicono che il primo ad essere sepolto è stato Mehmet Karabekir, un capitano di 34 anni e padre di due figli. Sua madre avrebbe rifiutato di rivendicare il suo corpo, così è stato portato al nuovo cimitero. Ci sono al momento altre tre fosse aperte scavate nel terreno con le ruspe dagli operai e il cimitero non è accessibile al pubblico.