Israele libera 26 prigionieri palestinesi

58

ISRAELE – Gerusalemme 12/08/2013.  Il governo israeliano ha approvato l’elenco di 26 prigionieri palestinesi, che saranno amnistiati e liberati in vista del secondo round di colloqui diretti tra i paesi previsto nella settimana di ferragosto, ha detto il portavoce del governo israeliano. 

I detenuti, che si prevede torneranno liberi  il 13 agosto, costituiranno  il primo gruppo di 104 persone, che le autorità israeliane hanno promesso di rilasciare come atto di disponibilità nei confronti delle autorità palestinesi. 

Il portavoce del governo ha detto che 14 dei prigionieri saranno liberati nei pressi della Striscia di Gaza e 12 in Cisgiordania. 

Agli inizi del mese di agosto, Israele e Palestina avevano ripreso i colloqui diretti con la mediazione degli Stati Uniti dopo aver tenuto il primo giro di negoziati a Washington. 

I colloqui israelo-palestinesi erano in fase di stallo dal settembre 2010 per i di dissidi sulla costruzione di insediamenti israeliani in Cisgiordania. I palestinesi hanno detto che non avrebbero ripreso i negoziati fino a quando non sarebbero state bloccate le costruzioni degli insediamenti. 

I palestinesi partono dalla volontà di creare uno Stato indipendente partendo dai territori di Cisgiordania, Gerusalemme Est, in parte occupata da Israele, e della Striscia di Gaza controllata da Hamas, inoltre chiedono che Israele torni ai confini del 1967.

Gerusalemme, tuttavia, ha rifiutato di tornarvi, ed è disposta a discutere di Gerusalemme, proclamata capitale indivisibile dello Stato ebraico.