ISRAELE. Occorre spostare gli uffici pubblici a Gerusalemme

47

di Maddalena Ingrao ISRAELE – Gerusalemme 17/12/2016. Il vice Sindaco di Gerusalemme Ofer Berkovitch ha scritto al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu dicendo che il governo israeliano dovrebbe spostare gli uffici di Tel Aviv a Gerusalemme, prima che il presidente eletto Donald Trump sposti l’ambasciata americana da Tel Aviv alla capitale d’Israele.

Berkovitch, riporta Arutz Sheva 7 ha scritto che se l’ambasciata degli Stati Uniti si spostasse a Gerusalemme prima che gli uffici del governo spostati, sarebbe «un imbarazzo per il governo israeliano»; il vice sindaco ha chiesto al governo di occuparsi del problema nel più breve tempo possibile, in considerazione del fatto che gli uffici governativi a Tel Aviv sono privi di una base giuridica valida.
La legge israeliana impone, infatti, a tutti gli uffici del governo di essere a Gerusalemme. Secondo Berkovitch, ci sono attualmente 75 uffici governativi, con oltre 4000 dipendenti pubblici, al di fuori di Gerusalemme, in violazione delle leggi.