ISRAELE. L’Unità 8200 ha salvato il volo Sidney-Abu Dhabi

427

L’intelligence israeliana ha aiutato l’Australia a non far saltare in aria un volo partito da Sydney e diretto ad Abu Dhabi. 

A luglio 2017, le autorità australiane dichiararono infatti di essere riuscite a disarticolare un piano di Isis teso a far cadere un jet passeggeri della tratta Sydney – Abu Dhabi.

«Le informazioni fornite dall’intelligence israeliana hanno contribuito a prevenire un attacco terroristico a bordo di un aereo di linea australiano», ha detto il Primo Ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, durante un incontro con i leader ebrei statunitensi a Gerusalemme. «I servizi segreti israeliani hanno impedito l’abbattimento di un aereo australiano, un massacro inimmaginabile», ha detto Netanyahu durante il discorso, aggiungendo che «questo avrebbe causato una grave perturbazione nel trasporto aereo globale, e questo è solo uno delle decine di attacchi terroristici che abbiamo sventato in tutto il mondo», riporta Sputnik.

Prima del discorso di Netanyahu, le IDF hanno rivelato che l’Unità 8200 dell’intelligence militare aveva sventato un «attacco aereo all’estero» da parte di Daesh. «Il contraccolpo dell’attacco ha portato alla salvezza della vita di decine di persone innocenti e ha dimostrato che l’unità 8200 è un attore della guerra di intelligence contro lo Stato islamico» ha detto Idf in un comunicato.

L’esercito di Gerusalemme ha detto che le informazioni fornite dall’Unità 8200, un’unità d’elite, raccogliendo intelligence e utilizzando sofisticate tecnologie dell’informazione, ha portato all’arresto di due militanti Daesh coinvolti nel tentativo d’attacco. I media israeliani, inoltre, hanno collegato le dichiarazioni al tentato attacco di un volo Etihad Airways nel mese di luglio che doveva partire da Sydney per Abu Dhabi.

Secondo Times of Israel, le informazioni fornite dall’intelligence israeliana a quella australiana nove giorni dopo il tentativo di attentato, hanno portato all’arresto di due fratelli libano-australiani, Khaled e Mahmoud Khayat, che avevano cercato di far imbarcare un IED sul jet passeggeri.

Maddalena Ingrao