Sgominata cellula di HAMAS a Betlemme

3

GERUSALEMME – Israele 30/05/2016. Le forze di sicurezza israeliane hanno arrestato nei giorni scorsi una cellula terroristica di Hamas responsabile per l’esplosione di un autobus a Gerusalemme il 18 aprile che ha fatto 19 feriti.

La cellula terroristica di sei uomini basata a Betlemme è stata smantellata grazie ad un’operazione congiunta di Shin Bet, Idf e Polizia Israeliana, riporta Arutz Sheva7. Durante gli interrogatori, i terroristi hanno rivelato di aver progettato altri attacchi, tra cui autobombe e sparatorie. Hanno inoltre ammesso che due membri della cellula erano responsabili di un attentato avvenuto nel 2015, ma in cui non era stato ferito nessuno.
L’attentatore suicida che ha effettuato il bombardamento il 18 aprile (nella foto) era il diciannovenne Abed Al-Hamid Abu-Sarur, residente del quartiere Aidah di Betlemme, morto due giorni dopo l’attentato per le ferite riportate.
Lo Shin Bet ha pubblicato i nomi degli altri membri della cellula:
Mohammed Sami Abed Al-Hamid, 28 anni, residente di Beit Sahour vicino a Betlemme. Ha scontato tre anni di prigione (2004-2007) per il suo coinvolgimento in attacchi terroristici organizzato da Hamas. Durante l’interrogatorio ha rivelato il suo ruolo di bomb-maker della cellula, avendo imparato come fabbricare esplosivi guardando video didattici on-line.
Al-Hamid anche ammesso il suo coinvolgimento in un attentato dell’ottobre 2015, insieme a Mohammed Issa Mahmoud Albarabi, 28 anni, del campo profughi Gaza, di Betlemme.
Mohammed Mustafa Majdi El-Aza, 21 anni, residente a Beit Jalah vicino a Betlemme, “vice bob-maker” e arruolatore.
Ahmed Mohammed Mahmoud Masiah, 19 anni, residente del campo profughi Aidah a Betlemme, ha trasportato l’attentatore suicida per l’attentato di aprile.
Ali Ahmed Mohammed Arouj, 30 anni, residente di Bad Fluh, villaggio vicino a Tekoa. é stato in una prigione israeliana tra il 2004-2007 per terrorismo. Arruolatore e finanziatore del gruppo.
Saeed Asame Issa Harmas, 30 anni, residente a Betlemme, anche lui ex galeotto per attività terroristiche. Ha aiutato a pianificare l’attacco di aprile, e anche contribuito a scrivere il discorso dell’attentatore poi filmato.
Gli atti d’accusa contro i terroristi, riporta l’emittente israeliana, saranno inviati dal Idf alla procura militare nei prossimi giorni.