Isole contese tra Cina e Giappone

34

Il Giappone chiede alla Cina di proteggere i propri interessi nel Paese, dopo le violente proteste registrate e scatenate dalla questione sulla sovranità delle isole Sansaku (in giapponese) o Diaoyu (in cinese).

Migliaia di protestanti hanno distrutti auto giapponesi e attività gestite da cittadini giapponesi in diverse città cinesi, dopo che alcuni attivisti nipponici avevano “occupato” le isole in risposta ad una precedente similare “occupazione” cinese. Entrambi i governi in fasi di transizione sono chiamati dai loro cittadini a esprimersi sulle contese isole del Mar cinese orientale. Entrami i Paesi però non vogliono che la contesa sulle isole danneggi gli ottimi rapporti economici bilaterali.