ISIS. Trappole social per Tahrir al Sham

109

Tra i post più seguiti ci sono stati quelli dedicati ad Abu Bakr al Khatani, leader dello Stato Islamico morto in battaglia, in Siria. Al lui sono stati dedicati i profili di molti canali telegram che portano il suo volto. È un elemento quello della commemorazione molto comune in ISIS, successe la stessa cosa dopo la morte di al Adnani e al Shishani. All’indomani della notizia ufficiale della loro morte furono tantissimi, e lo sono ancora, i canali che portano il loro volto o il loro nome. Non solo, le parole di al Adnani sono diventate pilastri della dottrina religioso/politica di ISIS. 

È sempre costante la nascita di link ai canali social in lingua inglese e russa dedicati ai lupi solitari, alle Osint Unit di ISIS e ai canali Nashir. Canali oramai che nascono e muoiono nel giro di poche ore. Alcuni addirittura riescono ad ironizzare quando postano le notizie riferendosi ai lettori comprese le “spie”. Rallegramenti per la morte di un principe ereditario saudita che a soli 26 anni è colpito da infarto. Di interesse dal punto di vista della comunicazione, il fatto che ISIS abbia messo in cantiere un modo per diffamare i seguaci di HTS. Il consiglio on line per tutti i seguaci di ISIS è quello di contattare i seguaci HTS farli parlare (scrivere) e poi rendere pubbliche le conversazioni. 

Perché secondo ISIS sono tutti spergiuri e falsi. 

Un altro modo è quello tipico delle religioni antiche: ovvero quando si fanno affermazioni bisogna chiedere a chi le fa, solitamente confutazioni del credo: teoriche, documentarie e per alcune religioni si chiede anche la prova pratica. ISIS si ferma alla richiesta di prove documentarie. Ovvero chiede a Tahrir al Sham, quando fa affermazioni di sostenerle con prove teoriche e documentarie, altrimenti si tratta solo di “sciocchezze”. Tra le altre curiosità vi è la pubblicazione del diario di guerra da Marawi apparso in Inglese e indonesiano. A questo hanno fatto seguito una serie di link a canali in lingua malese e indonesiana pro ISIS. 

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it