La Francia comanda la Quinta Flotta

73

EGITTO-Suez. 13/12/15. Il 7 dicembre, i viaggiatori nei pressi del Canale di Suez hanno assistito a uno spettacolo incredibile: il vettore francese a propulsione nucleare FS Charles de Gaulle (R 91) ha portato una flottiglia di navi da guerra provenienti da Francia, Belgio e Germania in direzione sud nella zona delle operazioni della Quinta Flotta.

Questo perché, dopo aver completato il transito verso il Mar Rosso, l’ammiraglio comandante questo gruppo di battaglia multi-nazionale, della Marina Militare Francese Contrammiraglio René-Jean Crignola, ha preso il comando della Task Force degli Stati Uniti, la Naval Forces del Comando Centrale 50, che progetta e conduce operazioni di bombardamento navale nella regione, ed è l’esecutore principale del supporto della Marina degli Stati Uniti nell’Operation Inherent Resolve – la lotta per distruggere l’organizzazione terroristica ISIS. 

Questa è la prima volta che un alleato americano ha il comando di questa task force.

Appena prima che il gruppo di battaglia entrasse nel canale di Suez, il presidente francese Francois Hollande ha incontrato la squadra e ha detto:  «Tra pochi giorni avremo la responsabilità di comando dei nostri alleati nel quadro della coalizione. Dopo gli attacchi vili e terribili sul nostro Paese, ho deciso di intensificare la lotta contro Daesh … questo significa intensificare gli attacchi», ha detto. Gli aviatori navali francesi del Charles de Gaulle ora si sono uniti ai nostri aviatori navali della Marine Corps e andranno insieme nelle missioni anti-ISIS, ovvero partiranno dal ponte della nave anfibia USS Kearsarge da assalto (LHD 3) dalla sua stazione nel Golfo Arabico per bombardare.