Video contro il Sinai e Sissi

3

SIRIA- Raqqa. 07/05/16. Dopo i rifugiati, l’Arabia Saudita, Israele e Maghreb, i social media dello Stato Islamico hanno lanciato una campagna mediatica di minacce contro il Sinai.

 Ben tre i video usciti tra il 4 e il 5 maggio provenienti da Siria e Iraq a cui vanno aggiunti, una “lettera” indirizzata ai “fratelli musulmani del Sinai” e grafiche scritte sia in arabo che in lingua ebraica. I video mostrano il presidente dell’Egitto al Sissi con il numero uno dell’Arabia Saudita  entrambi minacciati di morte in quanto “irrispettosi” della legge coranica. Minacciati i monumenti e le persone, e ancor chiamata alle armi e a compiere crimini contro chi in Egitto non s converte.