ISIS. “Nostri prossimi obiettivi: Roma, Copenhagen e Bruxelles”

287

Continua ad essere abbondante il flusso dei commenti sul video di rivendicazione di Barcellona e ancora molta attività di  traduzione e sottotitolazione del video, in maniera che in tutto il mondo tutti i combattenti, che parlano tutte le lingue, fossero a conoscenza del riuscito attacco di Barcellona. Raccolti e diffusi  come al solito, molti articoli di giornale, sopratutto spagnoli che parlavano del video, in maniera da far sapere a chi di dovere che il messaggio di ISIS ha “bucato” la rete social ed è penetrato nei media tradizionali. Sono state molto diffuse le comunicazioni della nascita di canali in lingua Urdu e tornano, soprattutto dopo l’annuncio degli arresti di Rotterdam dei canali in lingua inglese.

All’interno del flusso spagnolo, si è notata anche una certa attenzione all’Italia. Lo Stato Islamico ha ripreso sia le foto degli scontri a Roma tra migranti e polizia di piazza Indipendenza, sia l’articolo con le dichiarazioni del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, sulla reazione delle forze di sicurezza locali nell’eventualità di un attacco terroristico. Brugnaro, come si ricorderà, aveva detto durante il suo intervento al Meeting di Cl a Rimini, che a piazza san Marco, a Venezia in genere, si sarebbe sparato a chiunque avesse gridato: «Allah è grande». Un comportamento ritenuto poco opportuno dal mondo politico nazionale, con uno strascico di polemiche durato giorni, e politicamente miope, dato il momento delicato attuale con oltretutto delle minacce dirette al nostro paese.

Un canale Telegram per “lupi solitari”, infatti, ha chiamato a realizzare attacchi con veicoli proprio in Italia, e poi in Belgio e Danimarca. Il canale ha ripostato il video Devi Combatterli o Muhawid, tradotto in italiano il 19 dicembre del 2016, e una serie di indicazioni di obiettivi diffusi in Italia. Se non si riuscisse a colpire l’Italia, prosegue il canale, i mujahidin devono ripiegare su altri obiettivi come Copenhagen e Bruxelles.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it