ISIS. Master Bomb, il nuovo modo di addestrare di DAESH

170

Molta attività sui social ISIS in questi giorni. A “impegnarsi” di più gli account “europei” ovvero quelli che dicono di essere francesi, inglesi, olandesi, russi. Minimo comune denominatore: offrire sostegno a chi vuole diventare lupo solitario, a chi vuole compiere l’Egira, diffondere le notizie del Califfato. 

Tra i suggerimenti a chi si trova in Europa e vuole sostenere il Califfato quello di attaccare i negozi di generi alimentari degli israeliani. Diffusi on line i nomi delle catene di negozi e ancora ricette come quelle per fare la Nitroglicerina o l’acido Picrico di quest’ultimo on line c’è anche un video che mostra una esplosione.

Potremmo definire questo format: “Master Bomb”, su imitazione dei “Master chef” culinari. Il primo video infatti mostrava un artificiere che spiegava come produrre materiale esplosivo nella cucina di casa, a seguire sono usciti i manuali per spiegare come produrre bombe nella cucina di “mamma” ed ora escono le schede modello ricetta culinaria su rivista patinata. Di conseguenza come ultimo atto ci si aspetta la “Prova del cuoco”, ovvero la messa in campo delle nozioni apprese.

A questo punto in qualsiasi parte dell’Europa con maggiori sensibilità per il Commonwealth (Gran Bretagna Australia, in primis), USA, e Olanda, almeno seguendo i canali e i post in lingua. Come sempre ci sono i link ai canali per lupi solitari (nella foto), grafiche a vario titolo tra cui quelle dedicate alla battaglia di Marawi o ai tre anni di vita del Califfato di Yaqeen media in lingua francese e olandese, uscita tempo fa. 

Tra i canali è da sottolineare un fiorire di quelli in lingua russa. Chiudiamo con una notizia che da vita a un nuovo genere di caccia all’uomo. Un blogger olandese si è infiltrato nei canali telegram di ISIS e poi sempre on line ha spiegato nei dettagli come funzionano i canali telegram di ISIS. Su di lui è stato aperto un canale telegram che porta il suo nome. Gli account pro ISIS ora sono a caccia dell’IP del suo computer per sferrare un attacco on line, mentre quelli in carne e ossa sono stati sguinzagliati per cercare il suo indirizzo di casa. La creazione di un canale a lui dedicato equivale, nel mondo ISIS a un dossieraggio in piena regola volto alla sua eliminazione fisica e on line. In Olanda, è il secondo giornalista a essere finito nella lista nera di ISIS. Ma a differenza della collega precedente, questo blogger ha violato la “privacy”e i segreti di ISIS quindi per lo Stato Islamico equivale a una “spia”,passibile di pena capitale nei modi e tempi da stabilire.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it