ISIS. Lanciata la guerra di religione contro i cristiani

283

Continuano a uscire con regolarità le pubblicazioni dello Stato Islamico. È uscito An Naba, edizione del settimanale dello Stato Islamico in lingua araba; sicuramente entro la fine del Ramadan uscirà anche Rumyah dove verranno presentate tutte le gesta degli “eroi” di ISIS. Di interesse in questo numero di An Naba due grafiche: una parla della preghiera del venerdì: “Jumu’ah “, e una seconda che descrive glia attentati in Egitto, in modo particolare parla di attentati contro i “cristiani”.

ISIS sta dunque trasformando la sua comunicazione da uno scontro tra civiltà, per esempio contro gli infedeli, contro i siriani, gli occidentali a una guerra tra il bene e il male, di religione, dove il bene è incarnato dalla Umma, ISIS, contro i cristiani che incarnano il male: corruzione, blasfemia, cattivi costumi, etc.

Il nemico dunque ora è più facile da individuare perché chiunque non abbia fatto il giuramento a ISIS è un nemico da uccidere. E chiunque uccide queste persone, ovvero tutte le persone in tutto il mondo, è un vero e proprio seguace del bene e non commette reato, né una cattiva azione. Ed è proprio questo che continuano a scrivere on line i gruppi pro jihad: uccidete per conto di Allah in qualunque modo possibile.

In questi giorni i mujahidin della comunicazione hanno postato grafiche in diverse lingue dello Sham in cui si invia a colpire i non credenti ovunque essi siano e con qualsiasi mezzo. Tra le infografiche postate si segnalano quelle dedicate agli attentati suicida in Siria e Iraq nel mese di Maggio: 112 (nella foto).

E a proposito di unica Ummah è uscito un video edito al Furat sulla storia dell’abbattimento dei confini tra Siria e Iraq da parte di ISIS. 23 minuti di documentario dalla loro invenzione di Sykes – Picot fino ad oggi. Nel video si vedono dei frame inediti di vecchi video ISIS di Al Adnani (portavoce di ISIS morto il 30 agosto in Siria) e Al Shishani (Comandante delle forze armate irachene ISIS morto a Luglio 2016) che alla guida di una bulldozer abbattono i confini tra Siria e Iraq. Viene spigato come nasce la Wilayat al Furat, il suo significato e anche gli obiettivi futuri. I bambini che stanno crescendo nel Califfato hanno il compito di arrivare a Roma.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it