Aeroporto di Hobart hackerato da ISIS

62

AUSTRALIA – Canberra. 13/04/15. La testata RT ha riferito che ISIS ha hackerato il sito Internet dell’aeroporto di Hobart sull’isola di Tzmanna nel Sud dell’Australia.

Dopo l’attaccato da hacker è arrivata la rivendicazione di  sostegno allo “Stato islamico” in Siria e in Iraq, ha detto la polizia. I pirati informatici sono apparsi sui servizi di navigazione informativi sul sito dell’aeroporto. Installazioni non esposte a una minaccia diretta. La polizia Tzmanna ha riferito che faceva parte dell’hackeraggio anche «il messaggio messo sul sito a sostegno dello stato islamico». Le autorità confermano che messaggi simili collocati nei siti Internet in tutto il paese dalla fine del 2014. La polizia ha detto che «il gruppo che ha rivendicato l’attacco apparentemente mira indiscriminatamente a siti di informazione per struttura informatica tra cui il sito dell’aeroporto». L’attacco ha avuto luogo Domenica. Quando il dispositivo multimediale in aeroporto ha lanciato il messaggio di attacco informatico. I tecnici informatici stanno cercando di riparare i danni. L’Australia, è coinvolta nella coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti e nei bombardamenti sui siti dello “Stato islamico” in Iraq e Siria.