Count down on line per i due ostaggi

29

GIAPPONE – Tokyo. 23/01/2015. I militanti dello Stato islamico hanno messo un count down online per l’esecuzione degli ostaggi giapponesi.

L’ultimatum posto al governo Abe scade il 23 gennaio. Nippon Television Network ha annunciato il conto alla rovescia per prima. L’emittente nazionale Nhk ha riferito di aver ricevuto un messaggio dall’ufficio pubbliche relazioni dello Stato Islamico secondo cui presto ci sarebbero state nuovi messaggi. In mancanza di peso e portata diplomatica in Medio Oriente, il Giappone ha cercato nuove vie per ottenere la liberazione dei due uomini. Due giapponesi che hanno dichiarato di avere contatti con lo Stato islamico si sono offerti il 22 gennaio di negoziare. Il portavoce del governo Yoshihide Suga ha confermato il tentativi e l’identificazione dei due ostaggi. Non c’è stato alcun segno che il governo abbia preso provvedimenti per negoziare attraverso Ko Nakata, professore di legge islamica ed ex professore alla Doshisha University di Kyoto, assieme al giornalista Kousuke Tsuneoka. Nakata e Tsuneoka, entrambi convertiti all’Islam, hanno detto il 22 gennaio di avere un contatto nello Stato islamico e di essere pronti a partire. Nakata e Tsuneoka, già ostaggio in Afghanistan nel 2010, hanno visitato la Siria a settembre 2014 in un tentativo fallito di ottenere il rilascio di Yukawa; mentre Goto è stato sequestrato alla fine di ottobre, quando entrò in area.