Estensione danese per ISIS

64

DANIMARCA – Copenaghen. 27/08/14. La testata danese Ekstrabladet ha pubblicato la notizia che ex combattenti siriani salafiti, così come le persone di spicco tra salafiti danesi hanno deciso di dare vita a un gruppo in Danimarca del Califfato (ISIS).

I membri del gruppo hanno, tra le altre cose, tenuto una conferenza quest’estate a Vejle per discutere la strategia da adottare in Danimarca, tra cui la propaganda e il reclutamento di nuovi IS-combattenti, e organizzare i loro viaggi verso le zone di guerra in Siria e in Iraq. Secondo il giornale, lo Stato islamico (IS) ha creato una fazione in Danimarca, con gli agenti che operano su ordine diretto dalla leadership in Siria. I seguaci danesi obbediscono agli ordini di IS, come fossero parte di un “Twitter-bomba” in cui vengono sostenitori in tutto il mondo attraverso twittate. In Danimarca, una foto è stata scattata davanti a Christiansborg con il logo IS e una dichiarazione di sostegno per il suo leader, Abu Bakr al-Baghdadi: «Dall’eretico paese di Danimarca: Sosteniamo il principe fedele Abu Bakr al-Baghdadi, che Allah lo preservi».

Foto: A sinistra: islamica dello Stato di bandiera davanti al Parlamento danese Destra:. Membri Stato islamico montaggio a Vejle, Danimarca 

Sempre la stessa testata oggi, ha pubblicato la notizia che ISIS avrebbe in mano 40 ostaggi stranieri. E che hanno avanzato una richiesta per la liberazione di una prigioniera americana di 40 milioni di dollari. La donna era in Siria al seguito di una ONG, rapita 12 mesi fa. Sempre in merito agli USA la testata riporta la morte di un giovane statunitense Duglas McCain, il ragazzo su twitter era identificato con khalidkhalid e combatteva ad Aleppo. Si era convertito all’Islam dal Cristianesimo, partito circa un anno fa, si erano perse le sue notizie in Turchia. Il ragazzo dopo aver militato in diversi gruppi estremisti era transitato in ISIS ma la notizia non è confermata.