Daesh chiama alle armi i bambini

5

STATO ISLAMICO- Al Barakah. 17/05/16. ISIS inaugura un nuovo genere filmico: “gli eroi/bambini/martiri in terra straniera”. 

Da almeno 4 giorni la rete è inondata di video di bambini, “i Cubs”, che emigrati con i padri nella terra di ISIS, ora sono pronti a morire per raggiungere “Dio”, alcuni seguiranno i padri, già morti. Per ora on line sono finite le comunità, francesi emigrate in Siria, quelle malesi, flippine, indonesiane. Ma di certo nei prossimi giorni vedremo quelli di lingua russa, inglese, etc. L’invito nei video è quello di raggiungere la Siria o l’Iraq, per addestrasi, impare a combattere per poi farsi esplodere per la “causa” anche nella ex nazione di origine. A causa dei molti decessi registrati tra le file dello Stato Islamico, l’arruolamento ora avviene tra gli under 16. E l’addestramento comincia a partire dai 4 anni. L’isitigazione alla violenza comincai da piccolissimi, e l’odio viene coltivato anche con l’apprendimento della lingua. ISIS ha dato vita ad una App per cellulari dove si può aprpendere l’alfabeto arbo e l’insegnamento religioso.