Le armi di ISIS

106

ITALIA – Roma 07/08/2014. Lo Stato islamico dell’Iraq e il Levante (Isis) ha creato il Califfato e ha mutato il suo semplicemente in Stato islamico. Le vittorie sul campo che lo Stato islamico sta mietendo sono dovute anche al suo arsenale, in gran parte acquisito dai depositi e dalle attrezzature militari prese all’esercito regolare iracheno.

Quando Isis ha preso Mosul, si è impadronita delle attrezzature di circa tre divisioni e probabilmente di almeno tre depositi in quella zona, riportava nei giorni scorsi il Wall Street Journal. Secondo Business Monitor, le armi di Isis provengono da Stati Uniti, Russia, Cina, Balcani e Iran. Eccone un breve elenco e descrizione, tratte dall’analoisi di foto e video dell’organizzazione disponiibli in rete.

Carro armato T-55
La serie T-55 è un carro armato sovietico prodotto a partire dalla fine della Seconda guerra mondiale fino agli anni Ottanta. Si stima che ISIS ne abbia circa 30. Non è chiaro, come Isis possa manutenerli. Nonostante l’età, questi carri sono operativi in 50 eserciti di tutto il mondo. Hanno un’armatura pesante, un cannone da 100 mm e una mitragliatrice da 7,62 mm.

Carro armato T-72
Il carro armato T-72 è un carro armato sovietico di seconda generazione. Entrato in produzione nel 1971, viene ancora prodotto. Isis avrebbe tra i 5 e i 10 T-72. Il T-72 è pesantemente corazzato, e dispone di un cannone da 125 millimetri, una mitragliatrice secondaria e un cannone antiaereo.

Humvee
Isis ha preso gli statunitensi Humvee quando ha preso Mosul. Si tratta degli Humvee forniti dagli Stati Uniti all’esercito iracheno. Si tratta di veicoli all terrain pesantemente corazzati. I veicoli offrono però poca protezione contro le mine terrestri o le Ied sepolti.

AK-47
Anche se ISIS non ha un arma individuale standard, l’AK-47 lo è diventato a causa del suo basso costo, della durata, della disponibilità e della facilità d’uso.

Lanciarazzi M79 Osa

Il lanciarazzi M79 Osa spara un proiettile di 90 millimetri, efficace contro carri armati e posizioni fortificate. Si pensa che siano armi provenienti dalla Croazia. Isis lo ha utilizzato questi razzi per il loro effetto devastante contro i blindati delle forze di sicurezza irachene.

Lanciagranate RBG-6
Questo lanciagranate semi-automatico è leggero e destinato alla fanteria. L’Arabia Saudita avrebbe contrabbandato RBG-6 croati in Siria

RPG-7
L’Iraq è “inondato” di RPG-7: è utilizzata dalle forze di sicurezza irachene, dai Peshmerga curdi e da Isis.
Gli RPG-7 sono armi anticarro portatili utilizzabili ” a spalla”. Questi sistemi sono durevoli e di costo relativamente contenuti e abbastanza semplici da usare.
I proiettili possono raggiungere distanze fino a 920 metri, a distanza più lunghe il proietto può autodistruggersi senza colpire il bersaglio.

Obice M198
L’obice M198 è un pezzo d’artiglieria di medie dimensioni che deve essere trainato da un luogo all’altro. È stato sviluppato dall’esercito degli Stati Uniti dopo la Seconda guerra mondiale, può sparare colpi contro obiettivi oltre i 22 km. L’M198 può lanciare una varietà di munizioni, tra cui proiettili esplosivi, autopropulsi e al fosforo bianco.

Cannone modello 59-1
Il modello 59-1 è una copia cinese del sovietico M-46 del 1954 trainato. Per un periodo è stato il cannone con il più lungo raggio d’azione: tiro massimo oltre 27 km.
Il tipo 59-1 è una copia cinese su licenza del più leggero M-46. Isis li avrebbe presi sia ai regolari siriani che iracheni.

Cannone antiaereo ZU-23-2
Il ZU-23-2 è un cannone automatico anti-aereo sovietico, prodotto dagli anni Sessanta fino ad oggi. Questo cannone spara proiettili da 23 millimetri a una velocità di 400 colpi al minuto.
Il ZU-23-2 può sparare in modo efficace fino a due km, ed è progettato per colpire bersagli a bassa quota e veicoli corazzati. Questa arma è stata usata molto nella guerra siriana, ed era presente nell’arsenale iracheno.

Lanciamissili manuale FIM-92 Stinger
L’FIM-92 Stinger è un lanciamissili a infrarossi surface-to-air sparato “a spalla”. È stato originariamente progettato dagli Stati Uniti ed è entrato in servizio nel 1981. Sono estremamente pericolosi e possono efficacemente abbattere elicotteri e aerei. Gli Stinger richiedono manutenzione e cura specializzata. isis li avrebbe presi dalle basi militari irachene saccheggiate.

Missile anticarro HJ-8
La HJ-8 è un missile anti-carro, prodotto dalla Cina dalla fine degli anni Ottanta. Gli HJ-8 hanno un range fino a 6000 metri e il sistema è in parte basato sullo statunitense BGM-71 TOW.
Gli HJ-8s sono molto efficaci contro le corazzature, bunker e fortificazioni. Il Fsa siriano ha utilizzato questi missili con grande successo contro l’esercito siriano dal giugno 2013.

Mitragliatrice pesante DShK 1938
La DShK 1938 (Dushka) è una mitragliatrice pesante sovietica risalente al 1938. Era lo standard dell’Unione Sovietica durante la Seconda guerra mondiale, ed è ancora in produzione in tutto il mondo.
La Dushka ha diversi utilizzi, tra cui arma antiaerea e arma di supporto alla fanteria; può sparare 600 colpi al minuto. L’arma può essere montata sugli autoveicoli per il suo facile utilizzo e maneggevolezza.