Anbar sta per cadere nelle mani di ISIS

47

IRAQ – Bagdad. 12/02/15. Si intensifica l’offensiva di ISIS verso Baghdad. Oggi una esplosione – mezzo blindato girato da un martire – nella zona meridionale dove ci sono stati almeno due feriti.

E ancora offensiva a Nord di Baghdad. Nel frattempo richiesta di rinforzi massicci è arrivata dal capo del Consiglio Anbar. Che in un comunicato al ministero della Difesa dice di aver subito un attacco pesante dalle forze di Da’ash. La richiesta è partita stamattina per la capitale ed è rivolta al primo ministro e comandante delle forze armate e il ministro della Difesa, con la richiesta di inviare rinforzi militari urgenti per riprendere il controllo dell’area. «Il Consiglio Provinciale Anbar invita il primo ministro e comandante delle Forze Armate ad inviare rinforzi militari immediati ed urgenti la città sta cadendo nelle mani di  al-Baghdadi, siamo stati attaccati dall’organizzazione terroristica Da’ash». La dichiarazione ha aggiunto, «Siamo sul punto di crollare sono arrivate forze in massa, la sicurezza è in pericolo, e le tribù hanno bisogno del sostegno dei leader del governo centrale e di maggiore sicurezza via di Armi e intensificazione sorvoli di iracheni da parte degli alleati per bombardare i siti Da’ash». La dichiarazione prosegue: «Il governo centrale deve percepire la minaccia di Da’ash ora proiettata verso le aree tribali e della provincia, perché l’organizzazione terroristica vuole uccidere tutte le forme di vita di Anbar».