ISIS punta alla base militare di Anbar

52

IRAQ -Anbar. 14/02/15. Arrivano notizie contrastanti dalla provincia di Anbar. Giovedì, il consiglio provinciale aveva lanciato l’allarme che Daa’sh (ISIS) era alle porte della città e che la provincia era sotto assedio.

Chiedeva rinforzi a Baghdad temendo il peggio. Ieri la testata Erem News ha scritto che forze statunitensi e irachene stanno respingendo un attacco di combattenti dell’organizzazione Stato islamico su una base aerea nella provincia di Anbar. Nella base vengono addestrati membri dei Marines degli Stati Uniti e i soldati iracheni. ISIS ha attaccato Ein al-Assad e la città di Bagdad che ha portato a scontri intermittente nella città durante la notte. Un funzionario del Dipartimento della Difesa ha detto che le forze irachene hanno respinto l’attacco e sono riusciti a garantire l’impianto. Il funzionario ha aggiunto: «Le forze della coalizione dopo diversi chilometri dal luogo dell’attentato e non erano in qualsiasi fase suscettibile una minaccia diretta». 320 soldati, Marines degli Stati Uniti e soldati della settima divisione dell’esercito iracheno sono di istanza alla base. Il ministero iracheno della Difesa nella ha fatto sapere che otto assalitori sono stati uccisi nei pressi della base, circa 85 chilometri a nordovest di Ramadi. Un funzionario militare iracheno a Baghdad ha detto a Reuters che gli uomini armati hanno approfittato di un calo temporaneo attacchi aerei effettuati dalla alleanza militare, che gli Stati Uniti ha portato maltempo per lanciare l’attacco.